Alessandro Panatteri

Alessandro PanatteriAlessandro Panatteri

Alessandro Panatteri,
Pianista, compositore, arrangiatore e direttore d’orchestra nasce a Roma il 20/07/1963.

Intraprende gli studi di composizione e pianoforte presso il Conservatorio di Musica S. Cecilia sotto la guida dei Maestri Gino Marinuzzi, Antonio Scarlato ed Eric Arndt, conseguendo il Compimento medio di Composizione e il Diploma in Pianoforte nel 1985.

Nel 1980 La sua composizione “Due movimenti per strumenti a fiato” ottiene la segnalazione al premio internazionale “Reine Maria José” di Ginevra.

Dal 1981 al 1989 svolge prevalentemente attività di cantore presso i gruppi cameristici Madrigalstudio, dir. M° Piero Cavalli e I Madrigalisti di Roma, dir. M° Domenico Cieri, realizzando con essi alcune prime esecuzioni ed incisioni di di opere di musica contemporanea di autori quali Giacinto Scelsi, Sylvano Bussotti, Domenico Guaccero, e rinascimentale, tra cui la prima esecuzione assoluta del primo libro di madrigali di Vincenzo Liberti (Spoleto, 1983).

Contemporaneamente all’attività in campo classico Studia piano jazz con Stefano Sabatini e Bruno Tommaso.

Per quattro anni consecutivi (dal 1995 al 1998) è ospite in qualità di pianista del Festival di Musica Colta Afroamericana, a Pescara esibendosi sempre in prime esecuzioni italiane o assolute.

Dal 1985 al 1991 è direttore del Complesso Bandistico “Gioacchino Rossini”, di Roviano (RM), e dal 1988 al 1991 assume anche la direzione del Complesso Bandistico “S. Cecilia”, di Anticoli Corrado (RM).

Nel 1991 fonda la Alexander’s Ragtime Band, una delle pochissime orchestre in Europa specializzate nell’esecuzione del ragtime classico negli arrangiamenti originali. Con essa compie tournée praticamente in tutta Italia, nonché in Spagna e in Francia, collaborando con prestigiosi Festival e Istituzioni concertistiche, tra cui le Università “La Sapienza” e “Luiss” – Roma, “Ateneo Veneto” e “Biennale Teatro” – Venezia,  Festival del Jazz Tradizionale di San Marino, Teatro Eliseo e Piccolo Eliseo, Teatro Valle, Teatro delle Arti, Teatro India, Teatro Greco, Teatro Rossini, Teatro Sette – Roma, “Theatre Studio Comèdie Française”, Istituto Italiano di Cultura di Parigi, Teatro Romea di Barcellona, Teatro Comunale di Marsiglia, Ass. “Amici della Musica” di Chieti, “Estate Musicale Frentana” – Lanciano, “Società del Teatro e della Musica Luigi Barbara” – Pescara, etc.

E’ stato pianista, sin dalla sua fondazione, dell’Orchestra Italiana del Cinema, unica orchestra italiana specializzata nell’esecuzione e nella registrazione delle più importanti colonne sonore cinematografiche. Con essa prende parte, nell’aprile 2011 al primo Festival internazionale del Cinema a Pechino, “1° Beijing Film Festival”,  dove si esibisce in qualità di pianista solista nell’esecuzione delle più celebri colonne sonore della storia del cinema, tra cui “Ginger e Fred”, “La voce della luna” e “La vita è bella”, dirette dall’autore: Nicola Piovani.

Per la  Televisione lavora a Canale 5 in qualità di maestro collaboratore e arrangiatore nelle edizioni 1994 – ‘95 – ‘97 de “La Corrida”, a fianco del  M° Roberto Pregadio; a RaiUno per “Domenica In” e “Uno Mattina”; a RaiTre per “Mi manda Lubrano”.
Inoltre partecipa in qualità di ospite in varie trasmissioni (“Tappeto Volante”, TMC; “Questa Italia”, Rai Sat International).

Per il  Cinema collabora, nel 1997, con il  M° Ennio Morricone, curando la trascrizione e l’esecuzione di alcuni brani storici (S. Joplin – J. Roll Morton) eseguiti dalla Alexander’s Ragtime Band e compone alcune marce in stile per il film “La Leggenda Del Pianista sull’Oceano” di Giuseppe Tornatore.
Nel 2000, compone le musiche del cortometraggio “Individuale”, di Lucio Zagaria.
Nel 2003 realizza la colonna sonora del film “Amerika”, tratto dalla precedente versione teatrale, per la regìa di Maurizio Scaparro.

Per il Teatro, compone le musiche di scena per gli spettacoli:

“Amerika” di Kafka (2000), con il quale compie una tournèe di tre anni in Italia e in Europa, con una speciale ripresa nel 2015 in occasione del semestre di Presidenza Italiana dell’Unione Europea.

Seguono: “Il nostro Shakespeare” (2002), con Glauco Mauri e Valeria Moriconi, per la regia di Maurizio Scaparro; “Serata Romana”(2005), con Mario Scaccia , “Zanzotto e altri canti” (2005), con Giorgio Albertazzi , “Emporium”(2009), con Antonio Sanna,“Sarracino”  di Raffaele Aufiero (2010),“Un Passo avanti, due indietro” (2007), in cui si esibisce anche in qualità di attore coprotagonista, “Memorie di Adriano” (2009), “Pasquariello ’900” (2010), “Se solo mi avessi mostrato il tuo corpo” (2012), “Paradiso, anime d’arte” (2012), “Al mio paese” (2013), “Sempre allegri bisogna stare” (2013), “Zio Antonio” (2014), “T’aspetto fuori” (2014), “Rosy D’Altavilla” (2016) di Paolo Vanacore,“Questa sera si recita a soggetto” (2012) di L. Pirandello, con Mariano Rigillo, per la regìa di Ferdinando Ceriani.
Nel 2003 è arrangiatore e direttore d’orchestra nel musical “Kiss me Kate”, con Daniela Mazzucato, per la regia di Giancarlo Sammartano.
Presta inoltre la propria opera in qualità di pianista, attore e cantante, con la Alexander’s Ragtime Band in “America, mito e sogno nella musica nera” (2001), a cura di Ferdinando Ceriani,  collaborando poi con Nicola Piovani nel “Romeo e Giulietta”  di W. Shakespeare (2001) e Germano Mazzocchetti nei “Memoires”  da Carlo Goldoni (2004) e in “Dette d’Amour” (2007) in lingua francese, partecipando con essa alla “Biennale Teatro” di Venezia, successivamente ripresa e portata in tournée in Francia e in Italia nel 2010 per la regìa di Beppe Navello. Ancora nel 2016, al Teatro Astra di Torino, è pianista e attore nel monumentale allestimento in otto puntate de “I tre moschettieri”, diretto da otto grandi registi: Beppe Navello, Luigi Proietti, Piero Maccarinelli, Myriam Tanant, Andrea Baracco, Robert Talarczyk, Ugo Gregoretti ed Emiliano Bronzino. Nell’aprile 2018 compone le musiche per lo spettacolo “Jupe, courte et conséquences” di Hervé Devolder, per la regià di Paolo Vanacore, nonché per il monologo “Il reggimento parte all’alba”, su testo di Dino Buzzati, con Giuseppe Nitti, per la regìa di Alessio Pizzech, produzione Tpe, Teatro Astra di Torino.

In campo didattico, nel 1991 fonda a Tivoli “La Città della Musica”, dove impartisce lezioni di Pianoforte, Musica d’insieme, Teoria Musicale e Armonia fino al 2005.
Dal 2007 al 2010 è Docente della classe di Pianoforte presso il Dipartimento Arte e Spettacolo del Liceo Scientifico “Manfredi Azzarita” di Roma.

In campo classico si esibisce in tutta Italia in qualità di solista, con un repertorio che spazia dai clavicembalisti spagnoli alla musica del ‘900, con particolare riferimento alla letteratura chopiniana e lisztiana e alla produzione afroamericana (ragtime e early jazz), di cui è ritenuto uno dei più autorevoli interpreti.

Dal 2008 di esibisce in Trio e in Quartetto.

Nel settembre 2017 fonda il Cine Trio, col quale esegue alcune tra le più significative colonne sonore del cinema Italiano e internazionale, assieme al violinista Franco Scozzafava e la violoncellista Sonia Romano, con la partecipazione della cantante Marina De Sanctis.

Nel maggio 2012 esegue, assieme al pianista Claudio Junior Bielli,  in prima nazionale alla Sala Baldini in Roma, l’integrale per due pianoforti del compositore impressionista francese Reynaldo Hahn.

Cd pubblicati:
– “La leggenda del pianista sull’oceano” (1998), con la Alexander’s Ragtime Band, Ed. Sony Music
– “Rag In Time” (2005), con la Alexander’s Ragtime Band, Ed. CNI, Compagnia Nuove Indye
– “Pasquariello ’900” (2010), dallo spettacolo omonimo, Ed. Studio 12
– “La Musica è il filo” (2011), dallo spettacolo omonimo, Ed. Studio 12
– “I tre moschettieri” (2016), dallo spettacolo omonimo. Musiche di Germano Mazzocchetti, in qualità di pianista e direttore dell’esecuzione. Ed. TPE